E LEI NON CHIAMA

Rimembrar il tuo sorriso
saperti da me lontano
sul piangente mio viso
premesi la tremante mano.

Lacrime calde e struggenti
frutto del lacerato cuore mio
or favello a tutte le genti
del tuo amor tramutato in oblio.

Truce e fallace Ŕ il pensiero
di una vita con te solare
erto e fangoso Ŕ il sentiero
che penoso fa il mio ambulare.

Ricordi dolci ma tremendi
la mia mente rifiuta il capire
te che il mio sogno riprendi
e solo e reietto mi lasci languire.

ROCCIOSO